Home Prestiti

Cessione del Quinto Pensionati



La cessione del quinto per i pensionati può essere richiesta esclusivamente dagli stessi, come indica il nome stesso. La linea di credito della cessione del quinto potrà essere richiesta dai soggetti pensionati che supereranno la soglia della pensione minima sociale.

In presenza di una pensione minima sociale non sarà in alcun modo possibile usufruire della cessione del quinto in quanto sarà giudicata dallo Stato indispensabile alla sopravvivenza, per cui inadempiente alla restituzione delle rate del finanziamento.

 

CESSAZIONE DEL QUINTO O PRESTITO PERSONALE?

La cessione del quinto si differenzia dal classico prestito personale. Le differenze riguardano soprattutto la gestione della restituzione della somma rateizzata: attraverso un prestito personale sarà direttamente il debitore ad occuparsi dei versamenti, mentre nella cessione del quinto sarà l’ente pensionistico a ad occuparsi delle singole rate. In questo il pensionato potrà visualizzare il pagamento delle rateizzazioni direttamente dal cedolino della propria pensione.

La voce “colonna degli addebiti” indicherà sul cedolino la sottrazione dell’importo stabilito per la restituzione del finanziamento ricevuto, per diretto conto dell’ente pensionistico Inps o ex Inpdap nei confronti della finanziaria. I vari istituti di credito concedono con facilità i prestiti sulla cessione del quinto dei pensionati, garantiti dalla restituzione della somma stessa attraverso gli enti di erogazione dei vari importi pensionistici mensili. Attraverso la cessazione del quinto sarà possibile richiedere un finanziamento anche verso gli ex cattivi pagatori e i protestati.

I cattivi pagatori e i protestati sono generalmente dei debitori inadempienti che non hanno restituito le rate di un prestito finanziario e che, per tale ragione, sono finiti su un registro apposito di segnalazioni, detto Crif.



In caso contrario questi contribuenti potranno usufruire di un prestito con estrema difficoltà, prassi che diventa invece del tutto possibile tramite la cessione del quinto sulla pensione.

 

CESSIONE DEL QUINTO: LIMITI DI ETA’ PER RICHIEDERE UN PRESTITO FINANZIARIO

L’unico vincolo per richiedere un prestito finanziario tramite la cessione del quinto sulla pensione sarà il limite di età posto dalle regolamentazioni degli istituti di credito. Non esistono leggi che regolamentino un limite di età massimo per la richiesta di un prestito tramite cessione del quinto, ma in ragione di un’età troppo avanzata sono le banche stesse a porre questi limiti a garanzia del finanziamento rilasciato.

Alcuni istituti di credito pongono tale limite ai soggetti oltre i 75 anni, mentre altri ai soggetti oltre gli 80 anni. In questi casi il debitore dovrà restituire la somma totale delle rateizzazioni entro la soglia del limite massimo d’età previsto.

Per citare un esempio possiamo avvalerci dei seguenti casi:

  • Soggetti di 65 anni: potranno richiedere un prestito a dieci anni.
  • Soggetti di 70 anni: potranno richiedere un prestito a 5 anni.
  • Soggetti di 76 anni: non sarà concesso alcun credito.

Ogni finanziamento tramite cessione del quinto pensionistico prevede anche la stipulazione di una polizza sulla vita in caso di morte precedente alla restituzione delle rate, a maggior sicurezza per le banche stesse.

Il finanziamento richiesto tramite cessione del quinto non risulta un prestito finalizzato e per ciò non necessiterà di alcuna dichiarazione o motivazione verso l’istituto di credito.