Home Conto Corrente

Come Aprire un Conto Corrente in Austria



Sempre più persone prediligono trasferire i propri risparmi in un conto corrente estero, piuttosto che rivolgersi ad una filiale presente sul proprio territorio.

Tra le mete preferite risultano spiccare le banche estere dell’Austria, in cui il sistema bancario garantisce i conti correnti fino a 100.000.

Lo stesso sistema viene garantito anche dalle banche italiane, se aderenti al Fondo Interbancario di Tutela.

Di fatti le banche austriache permettono l’apertura dei conti anche ai non residenti, che si tratti di libretti di risparmio oppure fondi di investimento. Unico limite viene posto all’apertura dei conti correnti, per la quale occorre la residenza in Austria invece.

I conti permessi possono essere aperti online, oppure tramite filiale fisica.

 

APRIRE UN CONTO CORRENTE IN AUSTRIA

Girokonto è il nome utilizzato in Austria per indicare il conto corrente, simile al funzionamento del conto corrente italiano.

Tramite il conto corrente austriaco sarà possibile farsi accreditare lo stipendio, effettuare bonifici, saldare affitto e bollette, pagare un mutuo, ecc, il tutto come avviene normalmente attraverso i codici SWIFT e IBAN.

Per l’apertura del conto corrente occorre recarsi nella filiale austriaca presentando il documento  Meldezettel, il modulo dove si accerta e dichiara la residenza del soggetto, e un documento valido di identità. La maggior parte delle filiali non presenta costi fissi di gestione, mentre per trasferire il proprio conto in un deposito sicuro sarà sufficiente avvalersi del decreto di portabilità erogato nel 2015, al fine di trasferire un conto dalla propria banca ad un’altra.

Il metodo più semplice e veloce è quello dei motori di ricerca specializzati del settore che permettono di scegliere e visionare tutte le offerte migliori del momento prive di oneri.



 

BANK AUSTRIA

Per mettersi in contatto con la banca austriaca scelta sarà necessario:

  • Contattare la banca: tramite uno dei canali disponibili per gli investitori stranieri. Via mail, oppure tramite i numeri telefonici delle filiali che operano in diverse lingue. E’ inoltre possibile avvalersi di un’apertura via posta, facendosi autenticare la fotocopia del documento identificativo dall’amabasciata o dal consolato austriaco.
  • Conto disponibile: si tratta di un modello basilare che prevede un interesse prossimo allo zero (0,125% annuo) a cui viene applicata la ritenuta al 25% austriaca. Il versamento minimo di deposito richiesto è di 350 euro (o valuta equivalente) che, allo stesso tempo, deve risultare la cifra minima per mantenere il conto aperto. I canoni invece applicati sono: un quadrimestrale pari allo 0,03% degli averi depositati, con un minimo di 15,63 euro per un totale di almeno 62,52 euro annui. Nel caso di un conto numerato il canone salirà a 54,87 euro per quadrimestre. Sono inoltre applicate delle commissioni per ogni scrittura (0,47 euro per accrediti e 0,49 euro) mentre i trasferimenti in entrata e in uscita in area UE, fino a 50.000 euro risultano invece gratuiti. Per gli investimenti è consigliata la presenza fisica in fialiale.

 

CONTO CORRENTE ECONOMICO AUSTRIACO

Uno dei conti correnti più economici disponibili in Austria prevede l’assenza della carta di credito,bancomat, un canone quadrimestrale di 7,15 euro, ovvero 28,60 euro annui con lo stesso interesse prossimo allo zero di Bank Austria. Con bancomat, il canone quadrimestrale salirà a 10,22 euro, quindi 40,88 euro annui. Ulteriormente al canone vengono applicate specifiche commissioni per le varie operazioni, mentre quelle gratuite risultano essere molto poche.