Home Prestiti

Prestito Cambializzato Senza Reddito Dimostrabile

Prestito Cambializzato Senza Reddito Dimostrabile


Il prestito cambializzato senza reddito dimostrabile può essere richiesto da qualunque soggetto che possa dare in garanzia un immobile intestato o da chi può avvalersi dell’aiuto di un garante.

 

Prestito Senza Reddito Dimostrabile

Questo tipo di prestito può essere richiesto da quelle categorie di persone che non hanno un reddito o che anche se lo percepiscono non possono dimostrarlo, perchè non sono in possesso di un regolare contratto di lavoro. Possono affidarsi a questo prestito quindi le casalinghe, i disoccupati, gli studenti che hanno raggiunto la maggiore età e come già detto ai lavoratori senza un contratto in regola, i cosiddetti lavoratori in nero. Il prestito senza reddito dimostrabile può essere richiesto in tre forme diverse che adesso vi andremo a spiegare nel dettaglio.

 

Il prestito cambializzato senza reddito dimostrabile con garante

Il garante è una terza persona che si offre di aiutare con le proprie garanzie il richiedente del prestito. Tale soggetto nel prestito cambializzato dovrà mettere a disposizione dell’istituto di credito una garanzia stabile come può essere un immobile e deve avere ben chiaro che nel caso in cui il debitore diretto non rispetti i pagamenti delle rate sarà egli stesso a dover rimborsare il debito al creditore. Se le cambiali non dovessero essere pagate nei termini temporali stabiliti il creditore può avvalersi sui beni del debitore pignorandoli, se questo non avesse beni pignorabili allora a quel punto saranno pignorati i beni immobili dati in garanzia dal garante.

 

Garanzia? Usare la casa di proprietà



Il richiedente del prestito cambializzato se ha una casa di proprietà può accedere in modo molto semplice a tale prestito dando come garanzia all’istituto di credito la propria casa. In questo caso non ci sarà bisogno di far ricorso alla figura del garante, perchè la casa è una garanzia più che accettabile per gli istituti di credito. Logicamente la somma richiedibile varierà a seconda del valore dell’immobile, più è alto il valore maggiore sarà la cifra richiedibile per il prestito da finanziare con le cambiali.

 

Le alternative al prestito con cambiali senza reddito

Chi non ha reddito e nemmeno un immobile può ricorrere a prestiti alternativi a quello classico e a quello cambializzato. Il più diffuso è il prestito senza busta paga con garante. Questo differisce dal prestito cambializzato con garante, perchè la figura del garante non sarà obbligato a dare in garanzia un proprio immobile ma basterà la propria busta paga, la dichiarazione dei redditi o il cedolino della pensione.

Nel caso in cui non si vogliano usare le cambiali ma si è proprietari di una casa si può ricorrere al prestito vitalizio. Questo è richiedibile solo da persone che hanno superato i 65 anni di età. La caratteristica di questo prestito è che il richiedente non dovrà mai pagare nulla ma al momento del decesso la casa diventerà di proprietà dell’istituto di credito a meno che gli eredi del deceduto non decidano di saldare il debito ed entrare così in possesso della casa.

L’ultimo finanziamento disponibile per chi non vuole ricorrere al prestito con cambiali è quello che viene chiamato credito a pegno. In Italia non sono molte le banche che usano questa linea di credito ma comunque alcune offrono questo particolare prestito. Si tratta di un pegno vero e proprio; il richiedente consegna alla banca un oggetto di valore e gli verrà erogata la cifra pari al valore dell’oggetto che rimarrà in pegno alla banca fino a quando il debito non sarà saldato. Logicamente ci sarà un tempo massimo per estinguere il debito, superato tale termine la banca diventerà proprietaria dell’oggetto.